[Home]

Homepage Mantis Martis (il microcosmo di Martino)

Mantis Martis website ("Martino's tiny world" Homepage)



Acrida turrita (Martino Romano, ottobre 2017)

ACRIDE (gen. Acrida) Linneo 1758
Immagini
ordine: orthoptera;
famiglia: acrididae.

Le acride sono delle cavallette con il corpo, e di conseguenza anche la testa, più allungate e antenne lievemente larghe e piatte per assomigliare a uno stecco.
Sono erbivore e molto prolifiche, al punto da causare spesso danni (non paragonabili a quelli di Acrididi gregari)alle piante di cui si nutrono.
Sono di colore verde o giallo paglia a seconda del posto in cui hanno compiuto l'ultima muta.
I principali esponenti presenti in Italia sono Acrida turrita e Acrida ungarica.


Descrizione
Le femmine di questo genere sono lunghe circa 7 cm, mentre i maschi sono mediamente due centimetri più piccoli.
Il capo ipognato (con la bocca veso il basso) e allungato, con il complesso apparato masticatorio situato alla base di esso, presenta due occhi posizionati lateralmente e
screziati per non farli risaltare nel territorio circostante e due antenne vicine e, come anticipato, larghe e piatte (sin dal terzo articolo) posizionate nella sua parte terminale (si attenuano progressivamente).
Il torace fa da tramite tra testa e addome ed è il punto da cui partono le zampe.
L'ultimo paio di zampe, che l'insetto può amputarsi in caso di pericolo, ha femur (2o segmento) e tibia (3o segmento) esageratamente lunghi per saltare.
L'addome è allungato ed è coperto da ali negli esemplari completamente maturi.
Negli esemplari alati giallo paglia sono presenti delle righe orizzontali marrone scuro, che negli esemplari verdi possono essere rossicce.
Mentre A.ungarica ha un areale che comprende l'Europa e il nord-Africa, quello di A.turrita si limita a quest'ultimo, anche se è rinvenibile in diverse zone del sud-Italia.
acrida
[young specimen of Acrida; photo by Martino Romano, Salento (Italy), summer 2017]

Other images


Next